Fanno ripiegare i manifestanti della CNTE dall’ambasciata degli Stati Uniti


Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Poliziotti antisommossa hanno cercato con gli scudi di far ripiegare i maestri del Coordinamento Nazionale dei Lavoratori dello Stato (CNTE) che protestavano di fronte all’ambasciata degli Stati Uniti nel Paseo de la Reforma, Città del Messico, per rifiutare le politiche antimmigranti e neoliberali del presidente Donald Trump.

I maestri hanno utilizzato transenne metalliche per far fronte ai granatieri, e dopo due ore di protesta, nella quale hanno anche chiesto la cancellazione della riforma educativa, sono tornati al picchetto indefinito che tengono nelle vicinanze della Segreteria del Governatorato (Segob).

Finora non ci sono notizie di arresti o feriti per gli scontri tra la polizia e i docenti.

I maestri della CNTE mantengono uno sciopero del lavoro in stati come Oaxaca, Guerrero, Michoacán e Chiapas, e dallo scorso lunedì sono entrati a Città del Messico per chiedere che le autorità accolgano le loro richieste e che proteggano i docenti dalle politiche degli Stati Uniti.

Foto: @BuzzFeedNewsMex

6 giugno 2018

Desinformémonos

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Redacción DesinformémonosRepliegan a manifestantes de la CNTE en embajada de Estados Unidos” pubblicato il 06-06-2018 in Desinformémonos, su [https://desinformemonos.org/repliegan-manifestantes-la-cnte-embajada-estados-unidos/] ultimo accesso 11-06-2018.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)