Il Presidente dell’Ecuador conferma l’assassinio dei tre giornalisti sequestrati


Oggi a mezzogiorno, il Presidente dell’Ecuador, Lenín Moreno, ha confermato l’assassinio dei tre giornalisti ecuadoriani sequestrati dal Fronte Oliver Sinisterra, gruppo dissidente delle vecchie Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, sono stati assassinati. L’Ecuador è in lutto e con quel paese tutta la comunità dei giornalisti a livello internazionale.

Su questo fatto il fronte della dissidenza ha dato le seguenti spiegazioni:

COMUNICATO PUBBLICO FRONTE OLIVER SINISTERRA

Si fa sapere all’opinione pubblica e ai familiari dei tre fermati ecuadoriani che il governo dell’Ecuador e il ministro della Colombia non hanno voluto salvare la vita ai tre fermati, lo hanno fatto mediante la via militare facendo sbarchi in vari punti dove stavano i signori fermati, fatto che ha causato la morte dei due giornalisti e del conducente.

Il Fronte Oliver Sinisterra ricorda ai governi dell’Ecuador e della Colombia che non siamo un gruppo di delinquenti né di narcotrafficanti come loro ci chiamano, siamo guerriglieri delle FARC-EP che hanno loro propri principi e loro ideali, ricordando che torniamo al campo di battaglia per la irresponsabilità del governo colombiano che non ha rispettato gli accordi pattuiti con la direzione del segretariato delle FARC-EP.

Siamo profondamente spiacenti per la morte dei due giornalisti e del conducente.

Fratelli ecuadoriani, vi facciamo sapere che il governo ecuadoriano e il suo gabinetto non hanno voluto salvare la vita dei giornalisti perché da quando è incominciata la discordia con l’esercito e la polizia dell’Ecuador, ora sono due mesi da quando parliamo al telefono con il signor Maldonado rappresentante del ministero degli dell’Ecuador e non hanno fatto sapere al popolo ecuadoriano la verità.

Firmato nelle montagne della Colombia,

FRONTE OLIVER SINISTERRA FARC-EP

Nonostante ciò, nessuna giustificazione convalida l’assassinio di civili. Ancor meno è giustificato l’assassinio di giornalisti che per tutto il tempo della loro cattura si sono mostrati disposti a collaborare. Questo sarà un altro dei deplorevoli episodi del conflitto armato colombiano e dei “signori del narcotraffico”.

Tristemente, tre giornalisti ecuadoriani hanno dovuto essere assassinati affinché il mondo veda l’abbandono in cui si trovano le comunità del Sud del paese dove tutti i giorni si vive la guerra. Colombia Informa solidarizza con le famiglie di questi tre giornalisti, con la comunità giornalistica e con tutto il popolo ecuadoriano.

13/04/2018

Colombia Informa

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Presidente de Ecuador confirma el asesinato de los tres periodistas secuestrados” pubblicato il 13-04-2018 in Mapuexpresssu [http://www.colombiainforma.info/presidente-de-ecuador-confirma-el-asesinato-de-los-tres-periodistas-secuestrados/] ultimo accesso 14-04-2018.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)