Nel Cauca sono 11 i dirigenti sociali assassinati quest’anno


L’ultimo caso registrato è stato l’assassinio di Alberto Román Acosta, presidente del Sindacato Nazionale dei Lavoratori dell’Industria Agropastorale (Sintrainagro) nel Guacarí, municipio di El Cerrito, dipartimento del Valle del Cauca, lo scorso 1 luglio. In un comunicato emesso dal sindacato si afferma che i fatti sono avvenuti quando la vittima si trovava in un campo di calcio mentre vedeva giocare suo figlio.

Due persone sconosciute gli hanno sparato; immediatamente è stato portato in ospedale dove più tardi è morto. Il Sintrainagro, essendo un sindacato a livello nazionale che nel Valle riunisce i tagliatori di canna da zucchero, era già stato oggetto di attentati nel medesimo dipartimento quando nel 2015 il presidente nazionale del sindacato fu attaccato anche lui da due uomini con armi da fuoco. “Il Sintrainagro esprime il suo profondo rifiuto del vile assassinio del compagno Acosta, e ci opponiamo a qualsiasi forma di violenza contro i dirigenti sindacali delle nostra organizzazione e del paese. Solleviamo la nostra voce di protesta e siamo contro ogni metodo per silenziare i dirigenti sindacali e tagliare i loro diritti all’esercizio sindacale”, dice il comunicato. Nel periodo che va dall’inizio dell’anno, nella zona del Cauca sono stati assassinati approssimativamente 11 dirigenti sociali.

Allo stesso tempo, la CUT si è pronunciata e ha chiesto “un’immediata indagine sul fatto e che si garantisca il chiarimento su chi siano gli autori materiali ed intellettuali e si proteggano, inoltre, gli altri dirigenti e affiliati del sindacato dei lavoratori tagliatori della canna da zucchero. Secondo le informazioni che si hanno, non c’era nessuna minaccia contro Alberto Acosta che godeva dell’apprezzamento e del rispetto della comunità della regione”.

Per il momento, a Cali sono state catturate due persone come presunti autori dell’omicidio di Román Acosta. “Con una reazione della polizia molto opportuna si è riusciti ad affrontare questo soggetto che ha sparato varie volte contro la Polizia Nazionale. L’uomo è sotto custodia nell’ospedale di Guacarí, a disposizione della Procura”, ha dichiarato il brigadiere generale Hugo Casas, comandante della Polizia di Cali.

Fotografía: Guillermo Legaria, AFP, Getty images.

04/07/2017

Colombia Informa

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
En Cauca van 11 líderes sociales asesinados este año” pubblicato il 04-07-2017 in Colombia Informasu [http://www.colombiainforma.info/en-cauca-van-11-lideres-sociales-asesinados-este-ano/] ultimo accesso 05-07-2017.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)