Messico: Nel Quintana Roo chiedono giustizia per Victoria e tutte le vittime di femminicidio 


Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Collettivi femministi hanno protestato a Tulum per chiedere giustizia per Victoria Salazar, la donna salvadoregna che è stata assoggettata da quattro poliziotti della Direzione Municipale di Sicurezza Pubblica fino a provocarle la morte.

“Victoria non è morta, l’ha uccisa la polizia del Quintana Roo”, hanno gridato le donne a Tulum e in altre città dello stato facendo riferimento alla brutalità con cui lo scorso sabato i poliziotti hanno assoggettato la donna.

Foto: Teresa de Miguel / El País

Secondo la Procura Generale del Quintana Roo, i quattro agenti della polizia di Tulum hanno assoggettato Victoria fino fratturarle le prime due vertebre della colonna, come si è pronunciata la necroscopia.

“La tecnica poliziesca di controllo corporale applicata e il livello di forza utilizzato sono stati realizzati in modo sproporzionato e senza moderazione e con un alto rischio per la vita, giacché non è stato conforme alla resistenza della vittima, fatto che ha provocato una rotazione del collo, non rispettando così quanto stabilito nella Legge Nazionale sull’uso della forza”, ha dichiarato la Procura.

I collettivi femministi e gli utenti delle reti sociali hanno affermato che la morte di Victoria è un caso del razzismo e del classismo che imperano nel paese, è una dimostrazione del trattamento che ricevono i migranti e i poveri in Messico.

Foto: Defensoras Digitales Quintana Roo

Le proteste per chiedere giustizia per Victoria si sono estese alle città di Cancún, Chetumal, Playa del Carmen, Cozumel e Felipe Carrillo Puerto, dove le donne hanno anche denunciato l’aumento di femminicidi nello stato e hanno chiesto che i loro casi non restino nell’impunità.

I collettivi hanno segnalato che soltanto nello stesso sabato in cui si è registrata la morte di Victoria, altre tre donne sono state assassinate nel Quintana Roo.

Una delle vittime di femminicidio è stata Karla “M”, tassista di 29 anni il cui corpo senza vita è stato ritrovato legato e mutilato a Holbox, sabato 27 marzo.

Foto: Defensoras Digitales Quintana Roo

*Foto in prima pagina di Teresa de Miguel / El País

30 marzo 2021

Desinformémonos

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Redacción DesinformémonosExigen justicia para Victoria y todas las víctimas de feminicidio en Quintana Roo” pubblicato il 30-03-2021 in Desinformémonos, su [https://desinformemonos.org/exigen-justicia-para-victoria-y-todas-las-victimas-de-feminicidio-en-quintana-roo/] ultimo accesso 03-04-2021.

, , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)