Chiapas: La Carovana di Solidarietà denuncia che un gruppo invasore impedisce la semina in una comunità zapatista


Redazione Desinformémonos

Città del Messico / Le organizzazioni che fanno parte della Carovana di Solidarietà hanno denunciato la presenza di un gruppo invasore nei terreni di lavoro della comunità di Nuevo San Gregorio, Base d’Appoggio dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (BAEZLN) a Ocosingo, Chiapas.

I collettivi della Carovana, aderenti alla Sesta Dichiarazione della Selva Lacandona, hanno segnalato che l’arrivo del gruppo invasore ha impedito agli abitanti di iniziare la semina di mais e fagioli programmata per questo 1 febbraio.

“Questa nuova invasione, oltre ad ostacolare il lavoro nei campi, attività fondamentale per la sopravvivenza delle famiglie, impedisce anche di poter alimentare gli animali e il ritorno delle BAEZLN alle proprie case, giacché devono attraversare lo spazio dove si è installato il gruppo invasore”, hanno dichiarato.

Di seguito il comunicato completo:

Alle Giunte di Buon Governo e Basi d’Appoggio dell’E.Z.L.N.

All’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

Al Consiglio Indigeno di Governo

Al Congresso Nazionale Indigeno

Alle Reti di Resistenze e Ribellioni

Alle organizzazioni dei diritti umani nazionali e internazionali

Ai media liberi, indipendenti, autonomi o come si chiamino

Ai mezzi di comunicazione nazionali e internazionali

All’opinione pubblica

Alla società civile organizzata

Il giorno 1 febbraio 2021, mentre la Carovana di Solidarietà realizzava il suo lavoro di accompagnamento alle Basi d’Appoggio dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (BAEZLN) della comunità di Nuevo San Gregorio, nei campi di lavoro è stata documentata la presenza del gruppo invasore, per cui le BAEZLN hanno deciso di sospendere la semina di mais e fagioli che era stata programmata.

Questa nuova invasione, oltre ad ostacolare il lavoro nel campo, attività fondamentale per la sopravvivenza delle famiglie, impedisce anche di poter alimentare gli animali e il ritorno delle BAEZLN alle proprie case, giacché devono attraversare lo spazio dove si è installato il gruppo invasore.

Come Carovana di Solidarietà, consideriamo che questa azione sia un’aggressione all’autonomia alimentare e al diritto alla terra. Questi sono i medesimi meccanismi di invasione che vengono utilizzati da parte del gruppo invasore dal mese di novembre del 2019 [1], ed è una delle ragioni della presenza della Carovana di Solidarietà.

Le e gli abitanti della comunità di Nuevo San Gregorio, Municipio Autónomo di Lucio Cabañas, hanno identificato tra il gruppo invasore le seguenti persone, del centro abitato di San Gregorio Las Casas: Nicolás Pérez Pérez, Sebastián Bolom Ara, Pedro Hernández Gómez, Alejandro Pérez Huet, Nicolás Moshán Huet e Sebastián Ara Moshán; di Duraznal: Javier Gómez Pérez, Manuela Moshán Huacash, Miguel Gómez Méndez e Pedro Pérez Pérez; di Rancho Alegre: Felípe Enríquez Gómez; e di San Andrés Puerto Rico: Miguel Moshán Huey e Manuel Moshán Moshán.

Come abbiamo precedentemente menzionato, questa carovana di solidarietà è composta da organizzazioni, collettivi e persone a titolo individuale, aderenti alla Sesta Dichiarazione della Selva Lacandona, riaffermiamo che la nostra missione è la solidarietà con le BAEZLN, e la documentazione come parte del lavoro pacifico che stiamo facendo affinché siano rispettati i diritti umani delle BAEZLN. In ciascuna uscita di questa carovana si è contato sull’accompagnamento e l’osservazione dei diritti umani del Centro dei Diritti Umani Fray Bartolomé de las Casas (Frayba), anche per garantire la nostra integrità e il rispetto dei nostri diritti umani.

Vi chiediamo di stare attente e attenti, di diffondere i fatti e di fare un appello alle autorità competenti.

Con attenzione:

Centro dei Diritti della Donna Chiapas, A.C. (CDMCH).

Sviluppo Economico e Sociale dei Messicani Indigeni, A.C. (DESMI).

Sviluppo Tecnologico e Servizi Comunitari El Puente, S.C.

Enlace Civil, A.C.

Spazio di Lotta Contro l’Oblio e la Repressione (ELCOR).

Gruppo di lavoro No Estamxs Todxs.

Lumaltik Herriak.

Medici del Mondo, Svizzera-Messico.

Memoria Viva.

Mezzi di Comunicazione Comunitaria A.C.

Rete di Resistenza e Ribellione Ajmaq.

Salute e Sviluppo Comunitario, A.C. (SADEC).

BIZILUR.

Piattaforma TxiapasEKIN.

E altri collettivi, organizzazioni e persone aderenti alla Sesta Dichiarazione della Selva Lacandona.

[1] https://redajmaq.espora.org/content/infografias-de-la-campa%C3%B1a-de-difusion-de-la-carava-solidaria-con-las-comunidades-aut%C3%B3nomas

5 febbraio 2021

Desinformémonos

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Redacción DesinformémonosGrupo invasor impide siembra en comunidad zapatista, denuncia Caravana de Solidaridad” pubblicato il 05/02/2021 in Desinformémonos, su [https://desinformemonos.org/grupo-invasor-impide-siembra-en-comunidad-zapatista-denuncia-caravana-de-solidaridad/] ultimo accesso 07-02-2021.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)