Perù: Repressione contro i militanti del Movadef


Perquisizioni e 70 detenuti. Denunciano che si tratta di una montatura per rovinare un’organizzazione popolare.

Con una nuova montatura di quelle che è abituata a fare la polizia e la Giustizia peruviana, il comandante Generale della Polizia, César Cervantes, ha informato che in un’operazione denominata “Olimpo” sono state realizzate 94 perquisizioni ed effettuati 70 arresti di militanti popolari dell’organizzazione Movimento per l’Amnistia e i Diritti Fondamentali (Movadef). La scusa della montatura è quella di sempre, mettere in relazione il Movadef con l’antica guerriglia di Sendero Luminoso, e coincide con le giornate che erano previste il 1, 2 e 3 dicembre.

Organizzazioni dei diritti umani hanno denunciato che si tratta di una nuova manovra repressiva contro la militanza popolare anti sistema, che attacca il Movadef per la sua grande crescita tra la gioventù peruviana. “Tutti sanno che Sendero Luminoso non esiste più, ma il governo peruviano ogni tanto ha bisogno di far tornare a galla questo fantasma e di attaccare i militanti del Movadef e allo stesso tempo di arrestare ex prigionieri politici”, ha affermato un membro di una delle organizzazioni dei Diritti Umani.

Il Ministero degli Interni (Mininter) ha informato che agenti della Polizia Nazionale del Perù (PNP) e del Pubblico Ministero hanno catturato all’alba di mercoledì 70 persone legate al Movimento per l’Amnistia e i Diritti Fondamentali (Movadef). Bisogna precisare che l’operazione continua a svolgersi.

Il governo ha informato che i membri, che la menzogna poliziesca accusa di essere di Sendero Luminoso, “starebbero creando organizzazioni di facciata per realizzare attività terroriste a Lima e a Callao”. “Obbedivano a direttive e ordini della cupola diretta da Abimael Guzmán Reinoso e altri membri attualmente in prigione”, si legge nelle pubblicazioni ufficiali condivise nelle sue pagine di Twitter.

La mega operazione “Olimpo” è stata effettuata in diversi distretti della capitale e a Huancayo.

Il Mininter ha informato che tra i detenuti figurano Carlos Cano Andia, Evalisa Cano Andia, e i prigionieri politici Fernando Olórtegui Crispín e Víctor Castillo Mezzich.

Sono stati arrestati anche Mauricio Franco Hernández, Briam Hans Disptephano Calderón, Laura Paulina Valdividia Clemente, Alejandro Guzmán Llamocca, Marcial Guzmán Llamocca, Sara Yesseia Casrilla Cáceres, Sermin Trujillo Ramos, Nicanor Romero Salvatierra, Orlando Isidro Cárdenas Huayhuas, Blas Gregorio García Palomino, Fermín Palomino Flores, David Quicaño Cahuana, Luis Enrique Gonzales Ramos, Cinthya Carrasco Ancco.

Si aggiungono alla lista dei detenuti Agustín Antonio Bellido Quispe, Macario Darío Ramírez Valle, Cristian Quilca Huamaní, Miguel Ángel Talavera Estupiñán, Eliot Anthony Flores Pillaca, Evalisa Cano Valencia, David Chunga Ayala, Víctor Panduro Anicama, Víctor Aguilar Coz, Nora Elena Osco Solórzano, Carlos Alberto Leandro Ramírez, Raymundo Absalón Lucana Chipana, Miguel Ángel Canales Sermeño, Ricardo Jesús Luque Condori, Juan Jacbo Centeno Gálvez, Esther Espinoza Reátegui, Sabino Pariona Casamayor, Feliciano Rosalvina Rivera Egon, Carlos Nocilas Cano Andía, Pablo Carranza Retuerto e Hugo Abel Soto Espichán.

La mega operazione è stata realizzata dalla Direzione contro il Terrorismo (Dircote) e dalla Divisione Investigativa di Alta Complessità (Diviac) della PNP, insieme alla Direzione di Intelligence dell’Esercito del Perù e dalla Terza Procura Penale Sovraprovinciale. All’intervento hanno partecipato 752 agenti, con l’appoggio di 98 pubblici ministeri.

DENUNCIA DEL SEGRETARIO GENERALE DEL MOVADEF ALFREDO CRESPO

DENUNCIA PUBBLICA!

Oggi alle prime ore dell’alba la polizia politica dello Stato Peruviano, la DIRCOTE ha perquisito arbitrariamente il mio domicilio cercando di arrestarmi. Per motivi di lavoro non ero andato a casa mia ed ero rimasto a lavorare nel mio ufficio. Hanno anche perquisito e probabilmente arrestato altre persone accusate di appartenere al MOVADEF.

2 dicembre 2020

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Perú. Represión contra militantes de Movadef: allanamientos y 70 detenidxs / Denuncian que se trata de un montaje para desbaratar una organización popular” pubblicato il 02/12/2020 in Resumen Latinoamericano, su [https://www.resumenlatinoamericano.org/2020/12/02/peru-represion-contra-militantes-de-movadef-allanamientos-y-70-detenidxs/] ultimo accesso 07-12-2020.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)