Cile: Durissima repressione dei Carabinieri


Migliaia di giovani hanno duramente lottato per ore nel centro di Santiago chiedendo la rinuncia di Piñera.

I carabinieri comandati dal nuovo capo, il generale Ricardo Yáñez Reveco, un altro dei grandi repressori di questa forza armata fascista, hanno lanciato gas e acqua tossica, hanno manganellato, hanno caricato i manifestanti con i loro veicoli e ne hanno arrestati altri. Questa è la “democrazia borghese” in azione che attacca un popolo disarmato, ma che ha dignità per la lotta. 

Per questo, nonostante la repressione, migliaia di giovani sono riusciti per un certo tempo a piegare la pressione della polizia e ad impadronirsi di Plaza de la Dignidad per continuare ad annunciare al mondo che “Piñera, laficadisuamadre, è un assassino come Pinochet”. Chi vuol intendere intenda, che per quante trappole la partitocrazia messa in discussione dalla strada si inventi, prima o poi il dittatore cadrà e trascinerà tutti i suoi complici.

Video: https://www.facebook.com/watch/?v=193558898911359

Video: https://www.facebook.com/capuchainformativa/videos/4578114105595071/

Plaza de la Dignidad è recuperata dai manifestanti. Fino a quando ci sarà fascismo da parte degli impresari, il loro stato e i loro lacchè, ci saranno manifestazioni.

 

20 novembre 2020

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Chile. Durísima represión de Carabineros // Miles de jóvenes pelearon durante horas exigiendo renuncia de Piñera en el centro de Santiago” pubblicato il 20/11/2020 in Resumen Latinoamericano, su [https://www.resumenlatinoamericano.org/2020/11/20/chile-durisima-represion-de-carabineros-miles-de-jovenes-pelearon-durante-horas-exigiendo-renuncia-de-pinera-en-el-centro-de-santiago-videos/] ultimo accesso 21-11-2020.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)