Cile: Un altro venerdì dove una moltitudine ha vinto la repressione e ha recuperato Plaza de la Dignidad


200 persone con bruciature per l’acqua con acido gettata dai carabinieri.

Sono stati migliaia i manifestanti che questo venerdì sono entrati in Plaza de la Dignidad, dopo che per un lungo momento i carabinieri avevano cercato di dissolvere numerosi gruppi di giovani della prima linea che hanno dato battaglia per proteggere il resto dei presenti che erano nelle vicinanze.

Come già si sta denunciando negli ultimi mesi, è evidente che i “guanacos” (veicoli dei carabinieri che lanciano acqua) aggiungono qualche prodotto chimico all’acqua e questa è la ragione per cui venerdì circa 200 persone hanno subito bruciature di diverso grado.

La cosa certa è che, al di là delle menzogne del governo e le continue esplosioni repressive dei carabinieri, la lotta che è cominciata ad ottobre continua. Non ci sono né estate, né vacanze, né poliziotti repressori che possono farcela con un popolo che si è alzato in piedi per lottare per la propria dignità.

Ci sono state anche manifestazioni a Valparaíso e a Antofagasta.

Video e foto (Opal Prensa)

Desde Plaza de la Dignidad

Julkaissut Prensa Opal Perjantaina 10. tammikuuta 2020

#ChileResisteMomento en el que la primera línea recupera la plaza de la dignidad para el pueblo.

Julkaissut Prensa Opal Perjantaina 10. tammikuuta 2020

Momento in cui la prima linea recupera Plaza de la Dignidad per il popolo.

#ChileEnDictaduraDenuncia: Nuevamente los Carros lanza agua de Carabineros utilizando químicos prohibidos.

Julkaissut Prensa Opal Perjantaina 10. tammikuuta 2020

Denuncia: Nuovamente i carri lancia acqua dei Carabinieri utilizzano prodotti chimici proibiti.

Così è rimasto il suolo a causa dell’acqua tossica, che oggi ha bruciato più di 200 persone in Plaza de la Dignidad.

Carabineros reprime en Plaza de La Dignidad para impedir que se reúnan miles de personas.

Julkaissut Prensa Opal Perjantaina 10. tammikuuta 2020

 

Repressione dei carabinieri per impedire che migliaia di persone circondassero Plaza de la Dignidad.

La lucha por la dignidad en las calles continúa.#ChileResiste #ChileEnDictadura

Julkaissut Prensa Opal Perjantaina 10. tammikuuta 2020

Marcha del hip hop rumbo a Plaza Dignidad

Julkaissut Prensa Opal Perjantaina 10. tammikuuta 2020

Marcia dell’hip hop verso Plaza Dignidad.

Negli incidenti di questo venerdì è stato incendiato un autobus nelle vicinanze di Plaza de la Dignidad.

Valparaiso, manifestazione e repressione

Ahora Valparaiso Av. ArgentinaLa Policia Reprime a daminificados de incendio de Rocuant y San Roque, desatando ira popular.

Julkaissut Prensa Opal Perjantaina 10. tammikuuta 2020

Questo venerdì a Valparaiso, Avenida Argentina.

La Polizia reprime i danneggiati dell’incendio di Rocuant e San Roque, facendo esplodere l’ira popolare.

10 gennaio 2020

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Chile. Otro viernes donde una multitud venció a la represión y recuperó la Plaza de la Dignidad / 200 personas con quemaduras por el agua con ácido arrojado por los carabineros” pubblicato il 10/01/2020 in Resumen Latinoamericano, su [http://www.resumenlatinoamericano.org/2020/01/10/chile-otro-viernes-donde-una-multitud-vencio-a-la-represion-y-recupero-la-plaza-de-la-dignidad-200-personas-con-quemaduras-por-el-agua-con-acido-arrojado-por-los-carabineros/] ultimo accesso 11-01-2020.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)