Nicaragua: Pronunciamento dell’Unità Azzurro e Bianco di Masaya


Unità Azzurro e Bianco di Masaya

Pronunciamento presentato martedì 30 ottobre all’Assemblea dell’Unità Nazionale Azzurro e Bianco.

PRONUNCIAMENTO

Dopo 6 mesi trascorsi dall’inizio dell’insurrezione cittadina, e dalla brutale risposta repressiva da parte del regime di Ortega-Murillo, il risultato di detta repressione non può essere più devastante: più di 500 assassinati, circa 1500 scomparsi, 4100 feriti e 528 prigionieri e prigioniere politiche.

Con questo massacro, il regime ha dimostrato un totale disprezzo per la vita e l’integrità fisica dei cittadini, perfino verso i suoi stessi simpatizzanti.

La persecuzione e l’inseguimento dei partecipanti alle proteste, ha provocato l’esilio di almeno 30.000 compatrioti nicaraguensi, che hanno cercato rifugio nella sorella Repubblica del Costa Rica per poter scappare dalla repressione.

Altri hanno cercato rifugio in altri paesi come gli USA, Honduras, Panama, ecc.

A questa spaventosa repressione, si aggiunge l’accelerato deterioramento del livello di vita dei nicaraguensi. Quasi 400.000 lavoratori hanno perso il proprio lavoro, che significa che prima o poi in queste famiglie giungerà l’angoscia, provocherà scomposizione sociale, e obbligherà ad una massiccia emigrazione per poter mitigare in parte la crisi delle famiglie.

Di fronte a questa situazione, l’Unità Azzurro e Bianco di Masaya dichiara quanto segue:

– L’unica soluzione alla grave crisi di violazione dei diritti umani, politici, economici e sociali che attualmente soffre il nostro popolo, è l’immediata uscita dal potere del regime di Ortega-Murillo.

– Nomina di un Consiglio Nazionale di Transizione che convochi elezioni pulite e trasparenti entro un termine di 6 mesi, con un potere elettorale totalmente rinnovato che rispetti la volontà popolare.

– Sollecitare alla Comunità Internazionale tutto il sostegno possibile affinché la richiesta di una uscita del regime sia una realtà.

– Rifiutare categoricamente qualsiasi tentativo di amnistia per gli aguzzini del popolo. L’assassinio di tanti eroi e martiri non deve rimanere impunito. Di fronte a tanti crimini si deve fare giustizia.

– Rifiutiamo qualsiasi tentativo da parte di politici non scrupolosi, di giungere a qualche accordo con il regime, che gli assicuri non solo la continuità, ma l’impunità per i crimini commessi.

Siamo di fronte alla preziosa opportunità di mettere fine ad un regime sanguinario e corrotto, e di costruire un Nicaragua decente, per tutti, basato sulle leggi, e non sottomesso alla volontà di un caudillo o, nel peggiore dei casi, di un dittatore affamato di potere.

CHE SE NE VADANO!!

DEMOCRAZIA E GIUSTIZIA SÍ, DITTATURA NO!!

Masaya, 30 ottobre 2018

Unidad Azul y Blanco de Masaya

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Unidad Azul y Blanco de MasayaPronunciamiento de la Unidad Azul y Blanco de Masaya” pubblicato il 30/10/2018, ultimo accesso 06-11-2018.

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)