Perù: “Che se ne vadano tutti”. La polizia lancia gas lacrimogeni sui manifestanti che hanno usato fuochi artificiali nel corteo


Studenti, collettivi e attivisti protestano dopo la diffusione di alcuni video nei quali si dimostrerebbe l’acquisto di voti per evitare la vacanza presidenziale del PPK.

Collettivi e cittadini hanno sfilato nel centro di Lima contro l’attuale congiuntura politica che si vive nel paese, dopo la rinuncia alla Presidenza della Repubblica di Pedro Pablo Kuczynski.

Con la parola d’ordine “Che se ne vadano tutti, nuove elezioni”, il collettivo “No Keiko” ha convocato questo corteo mosso dall’indignazione che ha creato la diffusione di alcuni video diffusi da Forza Popolare, nei quali si dimostrerebbe l’acquisto di voti per evitare la vacanza presidenziale del PPK.

“Vizcarra, ascolta, chiudi il Congresso”, una delle parole d’ordine nel corteo #QueSeVayanTodos contro la corruzione dei partiti politici in Perù.

22 marzo 2018

Resumen Latinoamericano

Traduzione del Comitato Carlos Fonseca:
Perú: “Que se vayan todos”: Policía lanza gases lacrimógenos a manifestantes por usar pirotécnicos en marcha” pubblicato il 22/03/2018 in Resumen Latinoamericanosu [http://www.resumenlatinoamericano.org/2018/03/22/peru-que-se-vayan-todos-policia-lanza-gases-lacrimogenos-a-manifestantes-por-usar-pirotecnicos-en-marcha/] ultimo accesso 24-03-2018.

,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)