Colombia. Generale confessa decine di esecuzioni di civili


Redazione Contropiano

Nuove conferme sui “falsi positivi”, i civili uccisi dai militari e presentati poi all’opinione pubblica come guerriglieri di sinistra caduti in combattimento. Il generale in pensione Robinson Gonzalez del Rio ha confessato di fronte ai giudici di essere responsabile del rapimento e dell’esecuzione sommarie di 32 civili tra il 2006 e il 2009.

Le dichiarazioni sono state rese nel corso di un processo nel quale l’ufficiale è imputato per omicidio aggravato, traffico di armi e falsificazione delle procedure.

Secondo l’Unità dell’esercito della Colombia per i diritti umani, un organismo incaricato di accertare eccessi e abusi dei soldati, i militari coinvolti nello scandalo dei “falsi positivi” sono oltre 4000. Attraverso le esecuzioni di civili fatti passare per guerriglieri, centinaia durante la presidenza di Alvaro Uribe (2006-2010), gli ufficiali ottenevano premi, ferie e promozioni.

01 Ottobre 2015

Contropiano

Redazione Contropiano, “Colombia. Generale confessa decine di esecuzioni di civilipubblicato il 30-09-2015 in Contropiano, su [http://contropiano.org/in-breve/esteri/item/33176-colombia-generale-confessa-decine-di-esecuzioni-di-civili] ultimo accesso 01-10-2015.

 

, ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)